Caratteristiche dell'herpes negli occhi e suo trattamento (herpes oftalmico)

Поражение глаз герпесом (офтальмогерпес)

Una delle manifestazioni più pericolose di infezione erpetica nel corpo umano è l'herpes oftalmico o l'herpes negli occhi. Molto spesso, i virus dell'herpes causano danni alla cornea - cheratite, che spesso causano una rapida compromissione della vista.

Secondo i dati moderni, la percentuale di malattie da herpesvirus della cornea in alcuni paesi è superiore all'80%. L'herpes oftalmico può dare da 3 a 5 recidive all'anno. In assenza di trattamento, i tessuti più profondi dell'occhio sono coinvolti nel processo infettivo, che spesso porta alla disabilità e talvolta alla completa perdita della vista.

Gli agenti causali dell'herpes negli occhi


I principali agenti causali di herpes labiale negli occhi sono il virus dell'herpes simplex di tipo 1 - Herpes simplex virus-1 (HSV-1) e il virus della varicella - Varicella zoster. Negli ultimi anni, è stato dimostrato un ruolo crescente nella lesione oculare del virus dell'herpes simplex di tipo 2, citomegalovirus e HSV-6, che di solito causano, rispettivamente, l'herpes genitale, la mononucleosi infettiva e la roseola infantile.

Tutti i membri della famiglia del virus dell'herpes sono di forma sferica. Al centro della particella virale si trova una molecola di DNA a doppio filamento formata da filamenti di diverse lunghezze.

Il materiale genetico dei virus dell'herpes è protetto da tre gusci. Il DNA è strettamente impacchettato in uno strato di molecole proteiche della stessa dimensione, formando il giusto diedro - capside. Al di fuori di esso c'è uno strato proteico amorfo chiamato tegument. La terza membrana (supercapside) è una membrana fosfolipidica.

Penetrando nella cellula, il virus incorpora il suo DNA nel suo genoma e utilizza l'apparato di sintesi proteica dell'ospite per produrre componenti virali. La formazione di nuove particelle virali si verifica sulla membrana nucleare interna delle cellule. L'agente causale in grandi quantità si accumula nel nucleo, lacera la sua membrana e lascia la cellula. All'uscita dal nucleo, le particelle virali catturano parte della sua membrana, acquisendo un supercapside.

Cause e metodi di infezione da herpes negli occhi


Normalmente, l'occhio è protetto in modo abbastanza affidabile dalle infezioni virali: il liquido lacrimale contiene immunoglobuline secretorie di classe A, le cellule della mucosa in risposta all'introduzione di virus producono interferoni che impediscono la diffusione del patogeno. Con l'infezione da virus dell'herpes latente, anche i T-killer attivi circolano costantemente nel sangue, in grado di distruggere intenzionalmente le cellule infettate dal virus.

Lo sviluppo dell'herpes oftalmico è possibile solo sullo sfondo di una diminuzione della reattività del sistema immunitario, che si verifica a causa di malattie infettive trasferite, stress grave, esposizione prolungata al sole e ipotermia. L'attivazione del virus può anche provocare lesioni agli occhi, gravidanza o trattamento con immunosoppressori, citostatici e preparazioni di prostaglandine.

L'infezione iniziale con i virus dell'herpes si verifica attraverso le mucose della cavità orale, delle vie respiratorie o genitali a diretto contatto con una persona malata, utilizzando piatti comuni, asciugamani, giocattoli, articoli per l'igiene.

Il virus si moltiplica nel tessuto epiteliale, quindi penetra nei sistemi circolatorio e linfatico, diffondendosi in tutto il corpo. HSV-1, HSV-2 e Varicella zoster migrano verso i nodi nervosi, dove rimangono per tutta la vita in uno stato latente. Molto spesso, la causa dell'herpes oftalmico è proprio questo tipo di virus "addormentati". Questa via di infezione si chiama endogena.

Tuttavia, l'infezione esogena della mucosa dell'occhio non è esclusa se il contenuto delle vescicole si è formato durante l'herpes sulle labbra o sulla varicella.

Soprattutto spesso, l'infezione esogena si verifica nei bambini in età prescolare a causa della loro maggiore attività fisica, della permanenza in gruppi organizzati e del basso livello di igiene. La percentuale di danno oculare erpetico esogeno in questa fascia di età può raggiungere l'80%. È anche possibile un'infezione esogena dei neonati quando passa attraverso il canale del parto di una madre con herpes genitale.

La patogenesi dell'herpes negli occhi

Con penetrazione esogena o endogena nell'occhio, il virus inizia a moltiplicarsi nello strato superficiale della cornea. L'agente causale si accumula nei cheratociti, rompe la membrana ed esce all'esterno, infettando le cellule vicine. L'uscita del virus è accompagnata dalla morte e dalla desquamazione delle cellule corneali e di altri tessuti coinvolti nel processo infettivo.

Герпетическое поражение глаза и прилегающих тканей

Oltre ai difetti meccanici, la moltiplicazione del virus provoca lesioni autoimmuni. Poiché il supercapside dei virus dell'herpes è formato dalla membrana nucleare delle cellule colpite, trasporta sulla sua superficie antigeni - molecole proteiche caratteristiche del corpo umano. Da un lato, questo maschera parzialmente il virus dagli effetti del sistema immunitario, consentendogli di diffondersi in tutto il corpo. D'altro canto, gli anticorpi prodotti in risposta all'introduzione del virus possono distruggere le proprie cellule umane, riconoscendole erroneamente come estranee.

Sintomi e quadro clinico dell'herpes oftalmico

Alcuni sintomi dell'herpes oftalmico sono simili a quelli con lesioni oculari di natura allergica e batterica. Questi includono arrossamento delle palpebre e del bulbo oculare, lacrimazione e fotofobia, dolore e la sensazione di un corpo estraneo nell'occhio.

Con lesioni erpetiche della retina, varie forme di cheratite, oltre ai segni indicati, si osservano anche:

  • visione offuscata o visione offuscata
  • bagliori e scintille davanti agli occhi
  • distorsione della forma e delle dimensioni degli oggetti
  • doppia visione
  • visione crepuscolare compromessa.

Spesso c'è una chiusura convulsa delle palpebre - blefarospasmo.

Con la neurite erpetica del nervo ottico c'è un forte dolore nell'orbita oculare e nell'arco superciliare, il restringimento del campo visivo o un punto cieco al centro, il dolore quando gli occhi si muovono, la sensazione è velata davanti agli occhi. Possibile nausea, mal di testa, febbre.

Forme cliniche di herpes negli occhi

Con l'infezione primaria da virus dell'herpes, l'herpes oftalmico si verifica abbastanza raramente. Più del 90% dei casi sono lesioni agli occhi che si verificano durante le recidive dell'infezione. In questo caso, il danno tissutale può essere superficiale o profondo e interessare solo la parte anteriore dell'occhio (sclera, congiuntiva, cornea) o i dipartimenti anteriore e posteriore (coroide, retina, nervo ottico).

Forme cliniche di herpes oftalmico

Lesioni della sezione anteriore

Lesioni della regione posteriore

superficie

Retinochorioidite (la formazione di un fuoco bianco torbido nella retina)

congiuntivite

Corioretinite (infiammazione della coroide posteriore)

Blefarocongiuntivite (infiammazione della congiuntiva e delle palpebre)

Uveite (infiammazione della coroide)

cheratite (danno corneale)

  • vescicolare (formazione di vescicole sulla cornea con conseguente manifestazione)
  • simile ad un albero (fusione di ulcere con formazione di linee ramificate)
  • geografico (ulcere più grandi di frastagliate, hanno bordi frastagliati)
  • marginale (ulcerazione della cornea).

Infiammazione del nervo ottico (neurite)

Erosione corneale

Perivasculite (infiammazione vascolare superficiale)

Episclerite (infiammazione del tessuto connettivo tra sclera e congiuntiva)

Sindrome da necrosi retinica acuta (morte rapida della retina con grave infiammazione della coroide)

profondo

Retinopatia sierosa centrale (distacco maculare)

Cheratite metaherpetica (danno a grandi sezioni dello stroma corneale)

Retinopatia ischemica anteriore (stasi ematica retinica)

Cheratite profonda senza ulcerazione
  • focale (accumulo di liquido nella cornea con focolai sparsi di torbidità)
  • disco-simile (accumulo di liquido sotto forma di un disco al centro della cornea)
  • bolloso (gonfiore e annebbiamento della cornea)
  • interstiziale (edema degli strati profondi della cornea)

Diagnosi competente di herpes oftalmico

Le malattie infiammatorie degli occhi di varia natura hanno spesso sintomi simili che non identificano chiaramente la loro causa.

La base per la diagnosi dell'herpes oftalmico è un complesso di sintomi caratteristici, storia di malattie infettive e altri fattori provocatori, nonché una valutazione del miglioramento delle condizioni del paziente durante il trattamento con farmaci antiherpetic.

L'esame obbligatorio avviene attraverso una lampada a fessura, in cui vengono spesso rilevate lesioni corneali tipiche dell'infezione da virus dell'herpes: ulcerazioni singole o degli alberi, focolai di torbidità, infiammazione vascolare e congestione venosa.

Il metodo diagnostico più accurato è la reazione di immunofluorescenza (RIF) o il metodo degli anticorpi fluorescenti (MFA). L'essenza del metodo consiste nell'elaborare le cellule raschianti del tessuto interessato con anticorpi contro il virus dell'herpes etichettati con fluorocromo. Gli strisci vengono preparati dal materiale ottenuto ed esaminati al microscopio luminescente.

Una lampada a raggi ultravioletti viene utilizzata come illuminatore in un tale microscopio e quando viene irradiata, il fluorocromo emette un bagliore verde o arancione. Se la causa della malattia è l'herpes virus, sulle membrane delle cellule colpite si trovano i loro antigeni, con i quali reagiscono gli anticorpi marcati. Con un risultato positivo, le cellule luminose si trovano negli strisci.

In casi gravi o dubbi, gli anticorpi anti-virus sono determinati mediante saggio immunosorbente enzimatico. La natura erpetica delle lesioni oculari è indicata dalla presenza di immunoglobuline M, IgG di tipo basso o un aumento di quattro volte del titolo di IgG durante un doppio esame con un intervallo di 14-21 giorni.

Il metodo di ricerca è determinato dallo stadio e dalla forma della malattia. Va ricordato che andare dal medico nelle prime fasi dell'infezione aiuterà a evitare non solo complicazioni, ma anche metodi invasivi di assunzione di materiale.

Quali sono le possibili complicanze e pericoli?

Con una localizzazione superficiale del processo infettivo e un trattamento tempestivo, l'herpes oftalmico, di regola, passa senza conseguenze.

Quando sono coinvolte strutture oculari profonde, si osserva spesso una diminuzione dell'acuità visiva a causa di opacità della cornea e del corpo vitreo e può verificarsi cecità corneale.

Помутнение роговицы глаза при офтальмогерпесе

Un'infezione erpetica prolungata degli occhi in alcuni casi porta a cataratta e glaucoma. Le lesioni della retina sono spesso accompagnate da emorragie o necrotizzazione (morte), con conseguente distacco parziale o completo con perdita irreversibile della vista.

Trattamento dell'herpes agli occhi

Il regime di trattamento per l'herpes oftalmico dipende dalla forma clinica della malattia. Con lesioni superficiali, si limitano alla terapia specifica (etiotropica) e sintomatica. Il primo ha lo scopo di sopprimere l'attività dell'agente patogeno, il secondo - per alleviare i sintomi della malattia (edema, dolore, lacrimazione, insufficiente afflusso di sangue e trofismo).

Di primaria importanza per il successo del trattamento è l'effetto diretto sul virus dell'herpes. A tale scopo vengono utilizzati tre approcci:

  • l'uso di farmaci antivirali (di solito aciclovir e suoi derivati),
  • immunoterapia non specifica (induttori di interferone, preparati immunoglobulinici),
  • immunoterapia specifica (vaccino erpetico, immunoglobulina antiherpetic).

Il massimo effetto si ottiene dall'uso combinato di farmaci con vari meccanismi d'azione. Questo approccio consente di eliminare rapidamente i sintomi e ridurre la frequenza delle recidive.

In caso di danni alle strutture profonde dell'occhio, oltre al trattamento farmacologico, ricorrono all'intervento chirurgico (microdermatocoagulazione, cheratoplastica, neurotomia, coagulazione laser). Questi metodi hanno lo scopo di eliminare o limitare la lesione.

La terapia sintomatica include l'uso di farmaci vitaminici, anticonvulsivanti, decongestionanti, analgesici e assorbibili, che vengono spesso somministrati a gocce per elettroforesi o fonoforesi.

Preparazioni di herpes oftalmiche

Il trattamento etiotropico dell'herpes negli occhi viene effettuato localmente con l'aiuto di unguenti e gocce, nonché di forme di farmaci sistemicamente compresse e iniettabili. I rimedi più comuni per l'esposizione mirata ai virus dell'herpes includono:

  • Spesso IMU è uno dei primi farmaci per il trattamento delle lesioni oculari erpetiche. La struttura chimica è un analogo della base azotata della timina, che fa parte del DNA. A causa della somiglianza strutturale, blocca gli enzimi responsabili dell'incorporazione della timina nella composizione degli acidi nucleici e inibisce la riproduzione del virus. Disponibile sotto forma di gocce per applicazione topica.
  • La trifluorotimidina (TFT) è un analogo di Oftan dell'IMU con un meccanismo d'azione simile, ma meno tossico e meglio solubile in acqua, che facilita la somministrazione. Si applica sotto forma di collirio.
  • Vidarabina (Ara-A) è un analogo strutturale dell'adenina che blocca la formazione di acidi nucleici del virus. Disponibile sotto forma di unguento al 3%.
  • L'aciclovir per l'herpes negli occhi è prescritto per via orale in compresse e topicamente come un unguento (Zovirax, Virolex). Il meccanismo d'azione del farmaco è anche associato all'inibizione degli enzimi coinvolti nella sintesi del DNA a causa della somiglianza strutturale del principio attivo con la guanosina.
  • Valtrex (Valacyclovir) è un derivato dell'aciclovir con un effetto simile contro i virus dell'herpes. Viene somministrato per via orale sotto forma di compresse. Il valaciclovir è una forma inattiva di aciclovir, che nel corpo umano si trasforma in aciclovir.
  • Florenal, tebrofen, bonafton, riodoxol - agenti antivirali sintetici per uso topico sotto forma di unguenti. Nel trattamento dell'herpes oftalmico, vengono posati sulle palpebre e applicati sulla pelle interessata intorno agli occhi.

L'immunocorrezione aspecifica viene effettuata con preparazioni di immunoglobuline e induttori di interferonogenesi.

Le preparazioni di immunoglobuline includono interferone α, interlock, reaferon.

L'interferone α e l'interblocco sono una miscela di interferoni leucocitari umani ottenuti da sangue donato. L'effetto antivirale è associato alla modifica delle membrane delle cellule sane, impedendo la penetrazione del virus. Entrambi i farmaci sono usati come gocce.

Reaferon è un interferone ricombinante sintetizzato da cellule batteriche con il genoma dell'interferone umano inserito. Il meccanismo d'azione è simile a quello del reaferon e dell'interlock. Viene iniettato direttamente nell'occhio o sotto forma di iniezioni perioculari.

Gli induttori di interferone più popolari sono pirogeni, mezzo dan, timalina, tattivina, levamisolo, licopide, nucleonato di sodio, amixina, cicloferone. Questi farmaci sono prescritti sia a livello sistemico (in compresse e in forma di iniezione), sia localmente sotto forma di iniezioni perioculari.

L'introduzione di induttori porta all'attivazione della sintesi di interferone da parte delle stesse cellule del corpo. Ciò riduce il rischio di effetti collaterali, poiché l'uso di donatori e interferoni ricombinanti può causare reazioni allergiche.

L'immunocorrezione specifica viene effettuata utilizzando un vaccino erpetico o un interferone antiherpetic.

Il vaccino è una miscela di virus dell'herpes inattivato di tipo 1 e 2. Nella rete di farmacie, il vaccino è rappresentato da Vitagerpavak (Russia), Gerpovax (Russia), Gerpevak (Belgio). Il vaccino viene somministrato per via intradermica una volta ogni sei mesi tra le recidive della malattia.

L'interferone antiherpetic (Herpferon) è una preparazione combinata sotto forma di un unguento per applicazione topica. Contiene due componenti attivi: interferone ricombinante e aciclovir ad una concentrazione del 3%. La combinazione di questi componenti fornisce un impatto sul patogeno e protegge le cellule sane dalla sua introduzione.

Con lesioni oculari profonde, oltre ai gruppi elencati di farmaci, midriatici, antisettici e antibiotici, vengono somministrati farmaci antiallergici.

L'uso di midriatici è necessario per ridurre lo spasmo muscolare e la fotofobia. Tali farmaci includono Atropina, Midriacil, Ciclomed, Irifrin.

Una complicazione comune dell'herpes oftalmico grave è l'attaccamento delle infezioni batteriche. Per il loro trattamento e prevenzione (durante l'intervento chirurgico), vengono prescritti antibiotici e antisettici sotto forma di gocce o unguenti.

I più comunemente usati sono cefalosporine (ceftriaxone) e fluorochinoloni (ciprofloxacina) come iniezione; ofloxacina, tobramicina, lomefloxacina sotto forma di gocce; unguenti a base di tetraciclina ed eritromicina. La scelta del farmaco si basa su studi batteriologici.

La necessità di utilizzare un complesso complesso di farmaci porta spesso a reazioni allergiche. Per prevenirli, vengono prescritti antistaminici: Lecrolin, Tavegil, Suprastin, Diphenhydramine.

In caso di neurite ottica, vengono inoltre prescritti farmaci che migliorano l'afflusso di sangue e la nutrizione dei tessuti: acido nicotinico, pentossifillina, vitamine dei gruppi B, A, PP e C.

Per eliminare la torbidità, vengono utilizzate la dionina, la lidasi, i preparati vetrosi, l'aloe, il cloruro di calcio, l'amidopirina e altri, l'azione di questi fondi è volta al riassorbimento degli infiltrati e al ripristino dei tessuti danneggiati.

Prevenzione dell'herpes negli occhi

La principale serie di misure preventive per l'herpes labiale negli occhi è volta a interrompere la trasmissione dell'agente patogeno: rifiuto dal contatto diretto con una persona malata, uso di piatti personali, asciugamani, cosmetici, attento rispetto delle norme di igiene personale in presenza di altre forme di herpes labiale.

Alle donne in gravidanza infette da herpes genitale viene prescritto un trattamento e viene eseguito un trattamento completo del canale del parto per prevenire l'infezione del bambino durante il parto.

In caso di herpes ricorrente, la vaccinazione con un vaccino contro l'herpes e l'introduzione di farmaci immunomodulanti viene effettuata sotto controllo medico obbligatorio. Inoltre, la dieta viene adattata, i preparati multivitaminici, l'educazione fisica e le procedure di tempera sono prescritti come mezzo per aumentare l'immunità.

Cos'è l'herpes pericoloso?

Utile da leggere:

Come viene trasmesso il virus dell'herpes: tutti devono saperlo

È davvero possibile curare l'herpes in 1 solo giorno?

вирусах герпеса Informazioni sui virus dell'herpes
лечение герпеса A proposito del trattamento dell'herpes
"gerpes-na-tele_n.andreyp50.ru"; SC_Start_11111 = (nuova data) .getTime ();