Herpes genitale: cause, sintomi e trattamento

Генитальный герпес и его симптомы

L'herpes genitale è una malattia a trasmissione sessuale molto comune. Nonostante appartenga al gruppo venereologico, l'herpes genitale può essere definito una malattia condizionale sicura: non porta alla morte, a causa sua non c'è interruzione del lavoro degli organi interni, non provoca quasi mai infertilità.

Tuttavia, l'herpes genitale è una malattia estremamente spiacevole, che causa molti disagi e gravi problemi a un paziente malato, compresi quelli sociali e psicologici. Ecco perché tutti dovrebbero conoscere il pericolo di contrarre l'herpes e osservare le misure necessarie per la sua prevenzione.

Il virus dell'herpes simplex è la causa dell'infezione da herpes genitale. Riconosciamo il nemico di persona


Gli agenti causali dell'herpes genitale sono due tipi di virus: HSV-1 e HSV-2, chiamati anche virus dell'herpes del primo e del secondo tipo, rispettivamente. Appartengono a una vasta famiglia di virus dell'herpes, che contiene oltre 200 diversi tipi di virus, e nella vita di tutti i giorni e persino nella scienza - per semplicità - sono comunemente chiamati virus dell'herpes simplex.

Oggi, i medici concordano sul fatto che l'herpes genitale con la stessa frequenza può essere causato sia dal primo virus che dal secondo tipo di virus. Tuttavia, quando un organismo è infetto da HSV-2, un sintomo caratteristico dell'herpes genitale e uno schema sintomatico estremamente spiacevole si manifestano molto più spesso.

Di per sé, due tipi di virus dell'herpes simplex differiscono l'uno dall'altro solo nella struttura dei gusci delle particelle virali. Questi gusci hanno una forma sferica e sono composti da proteine: lipo- e glicoproteine. Tra questi ultimi, ci sono due glicoproteine ​​diverse per HSV-1 e HSV-2. Queste glicoproteine ​​svolgono il ruolo di una sorta di "tentacoli", con l'aiuto del quale il virione riconosce la parete cellulare ed è saldamente attaccato ad essa.

La stessa particella virale ha un diametro di soli 200 nanometri e 5.000 virioni allungati in fila si adatteranno al segmento di linea tra due divisioni millimetriche!

Nell'ambiente esterno, il virus dell'herpes è abbastanza stabile. A una temperatura di 37 gradi Celsius, non perde vitalità per 20 ore, ma una temperatura di 50 gradi lo uccide in mezz'ora. I virioni non hanno paura di ripetuti congelamenti e scongelamenti. Inoltre, possono rimanere indefinitamente a lungo a una temperatura di meno 70 gradi.

Nonostante il fatto che in normali condizioni ambientali, il virus dell'herpes simplex vive letteralmente un paio di decine di minuti, questo è sufficiente per diffondersi tra le persone con grande velocità.

Metodi di trasmissione dell'herpes genitale e del percorso del virus nel corpo


Secondo le statistiche, il virus dell'herpes simplex di tipo 2 ha infettato l'11% dei giovani di età inferiore ai 15 anni e il 73% degli anziani di età superiore ai 50 anni. Tuttavia, ciò non significa affatto che la stragrande maggioranza dei pensionati soffra di herpes genitale.

I vari sintomi e la localizzazione delle eruzioni cutanee caratteristiche dell'herpes non sono specifici per diversi tipi di herpes, ma per il luogo in cui l'herpes nel corpo è dormiente. Per comprendere questo processo, dovresti considerare più in dettaglio il processo di infezione da herpes simplex.

I principali metodi di trasmissione dell'herpes genitale sono:

  • Trasmissione diretta durante il contatto sessuale. In questo caso, la trasmissione dell'herpes dalle labbra del corriere ai genitali della persona infetta è abbastanza possibile e molto spesso osservata.
  • Un modo comune per trasmettere il virus, che si verifica anche nelle persone che non hanno mai avuto rapporti sessuali. Quindi, puoi essere infettato toccando le labbra con le mani durante l'esacerbazione dell'herpes sulle labbra e quindi, senza lavarti le mani, tocca i genitali. Naturalmente, è possibile il trasferimento dell'herpes attraverso articoli per la casa o vestiti.

Non importa dove, ma una volta sui genitali, i virioni dell'herpes penetrano nelle mucose del canale urinario e negli organi genitali interni. Lì vengono introdotti nelle cellule, raggiungono il loro apparato nucleare e contribuiscono con il loro materiale genetico al DNA delle cellule. Successivamente, la cellula inizia involontariamente a sintetizzare le proteine ​​del virus insieme alle sue sostanze, da cui vengono assemblati nuovi virioni. Queste nuove particelle lasciano la cellula madre e si diffondono ulteriormente nel corpo. Quando ce ne sono troppi, compaiono i sintomi caratteristici dell'herpes.

Quei virioni che raggiungono i processi delle cellule nervose lungo questi processi si precipitano nel nucleo della cellula. I nuclei delle cellule nervose si trovano nell'area dei gangli della base nella regione della colonna vertebrale. Inoltre, le cellule i cui assoni si estendono ai genitali si trovano nel coccige e le cellule con terminazioni sul viso si trovano nella testa. Dopo che il corpo ha sviluppato l'immunità contro l'herpes, tutte le particelle libere nel corpo muoiono e le cellule infette vengono sostituite da giovani e sane. E solo le cellule nervose continuano a immagazzinare geni virali. Non appena l'immunità del corpo si indebolisce, i giovani virioni inizieranno a lasciare la cellula, che "rotola" lungo gli stessi assoni verso i tessuti esterni. Dall'area del cervello alle labbra e dal coccige ai genitali. Quindi, dove l'infezione è entrata nel corpo, lì continuerà a manifestarsi.

Di conseguenza, il termine "herpes genitale" è inteso non tanto come un tipo speciale di virus, ma come un'infezione che colpisce determinate aree del sistema nervoso del corpo.

Gruppi a rischio per l'herpes genitale

È impossibile dire inequivocabilmente quali persone sono più inclini all'infezione da herpes genitale. Tuttavia, le statistiche indicano che l'infezione è più comune in:

  • omosessuali: quasi la metà di essi è infettata da herpes genitale
  • rappresentanti della razza Negroid - spesso rilevano anticorpi contro il virus
  • le donne in generale - sono più facilmente infettate dall'herpes genitale
  • persone che soffrono di altre malattie a trasmissione sessuale.

Inoltre, il rischio di contrarre l'herpes aumenta con l'età. In base al numero di portatori di herpes, le categorie di età più numerose sono 20-29 anni e 35-40 anni.

E, naturalmente, più una persona ha partner sessuali, soprattutto casuali, più corre il rischio di contrarre l'herpes.

Sintomi dell'herpes genitale e stadi della malattia

Nelle diverse fasi del decorso dell'herpes genitale, si manifestano vari sintomi, quindi conoscerli è nell'ordine in cui compaiono.

Nella prima fase, nell'area delle future eruzioni cutanee, appaiono prurito, dolore e bruciore. Gonfiore di piccole dimensioni può iniziare. Inoltre, i sintomi in questa fase sono:

  • dolore allo scroto e al perineo
  • dolore e pesantezza nella parte superiore delle cosce
  • intorpidimento nella zona pelvica, soprattutto dopo il sonno e una lunga seduta
  • aumento della temperatura corporea.

Insieme a un aumento della temperatura, di solito appare un malessere generale. Questo è un sintomo abbastanza raro ed è importante non confonderlo con le manifestazioni di alcune altre malattie.

Nel secondo stadio, iniziano a comparire le eruzioni cutanee stesse. In primo luogo, il rossore appare al loro posto, e quindi numerose piccole vescicole trasparenti appaiono sul rossore. Sono abbastanza dolorosi e causano molti inconvenienti.

Di norma, queste eruzioni hanno le seguenti lussazioni:

  • sui genitali esterni
  • sul pube
  • sui glutei e nell'ano
  • sulle cosce interne
  • sulla cervice
  • nell'uretra.

La comparsa di eruzioni cutanee nell'ano e nei glutei è tipica per l'infezione da herpes dopo il sesso anale.

Al terzo stadio, scoppiano le bolle e al loro posto si formano piccole ulcere. Ciò accade in modo abbastanza coerente e l'intera fase dello scoppio delle bolle dura da alcune ore a un giorno.

Nell'ultima fase, le piaghe sono coperte da una crosta secca e i tessuti sottostanti si rigenerano. Dopo questo, le conseguenze visibili del decorso dell'herpes non rimangono.

Durante una tale esacerbazione dell'infezione, la manifestazione di molti sintomi psicologici della malattia è caratteristica. Tra questi ci sono la depressione, la fobia sociale, lo stress, l'insonnia, l'auto-chiusura, la paura dei rapporti sessuali, il mal di testa e talvolta i pensieri suicidi. Tali sintomi sono caratteristici delle persone flemmatiche e malinconiche, nonché delle persone con scarsa esperienza sessuale.

Tuttavia, l'herpes genitale non si manifesta sempre con i suddetti sintomi. Alcune forme del decorso della malattia sono caratterizzate dall'assenza di segni o da un quadro sintomatico estremamente sfocato, pertanto tali forme richiedono una considerazione separata.

Forme del decorso della malattia

Prima di tutto, dovrebbero essere distinti due tipi di herpes genitale: primario e ricorrente. Il primo si verifica immediatamente dopo l'infezione, di solito dopo una settimana o due, ma a volte può anche apparire dopo alcuni mesi; il secondo - ogni volta successiva con una diminuzione delle difese del corpo. Sintomaticamente, sono abbastanza simili, ma è l'herpes ricorrente che ha diverse forme ovviamente.

Una forma tipica del decorso dell'herpes genitale è una forma in cui si manifestano la maggior parte dei suddetti sintomi della malattia. Oltre a ciò, si può osservare quanto segue:

  • forma microsintomatica atipica, chiamata anche subclinica. Con esso, possono apparire sintomi che non causano molta preoccupazione al paziente e non sono un motivo per andare dal medico. Possono comparire letteralmente diverse vescicole, un prurito lieve o completamente invisibile.
  • Forma atipica macro-sintomatica in cui non compaiono tutti i sintomi dell'herpes. Ad esempio, possono verificarsi dolore e prurito, ma le vescicole stesse non appariranno, o viceversa.
  • Una forma asintomatica in cui non ci sono affatto manifestazioni esterne della malattia. Questa forma è osservata nel 20% dei pazienti ed è particolarmente pericolosa, perché con essa, anche durante una ricaduta, una persona può fare sesso e infettare partner sessuali.

Per l'herpes genitale, è anche caratteristico che la sua intensità e l'insieme dei sintomi possano differire tra uomini e donne.

Herpes genitale in donne e uomini: caratteristiche specifiche

La specificità dell'herpes genitale nelle donne e negli uomini risiede nella possibilità di infezione da organi genitali interni.

Quindi, nelle donne, le malattie comuni sono colpite e leucoplachia cervicale, che si è sviluppata a causa dell'herpes. Oggi è nota una malattia intrauterina relativamente nuova localizzata nell'epitelio dell'endometrio, causata proprio dal virus dell'herpes simplex.

L'herpes genitale per le donne in gravidanza è estremamente pericoloso. Il 30% degli aborti spontanei e il 50% degli aborti tardivi si verificano proprio a causa dell'herpes. Con la ricorrenza dell'herpes genitale nella madre alla fine della gravidanza, circa il 5% dei neonati viene infettato dal virus al momento del parto, con una infezione primaria della madre allo stesso tempo, questa cifra è del 70-75%. Successivamente, l'herpes nel neonato in oltre la metà dei casi porta allo sviluppo di encefalite. Inoltre, il virus dell'herpes simplex è considerato il secondo virus in termini di rischio di malformazioni in un bambino dopo il virus della rosolia.

Negli uomini, una conseguenza caratteristica dell'esacerbazione dell'herpes genitale è la prostatite erpetica. Secondo le statistiche, nel 20% dei casi di prostatite cronica, la malattia è supportata dall'infezione da herpes. Inoltre, esiste anche una forma atipica di herpes genitale, in cui la malattia si manifesta solo nella prostatite.

Comune per uomini e donne sono:

Cistite erpetica

Con esso, minzione frequente, la presenza di sangue nelle urine è caratteristica. Nelle donne, la cistite può svilupparsi con un'infezione primaria con l'herpes, negli uomini è più spesso il risultato della prostatite erpetica.

Uretrite erpetica

Questa malattia è caratterizzata da dolore e forte dolore durante la minzione, la comparsa di sangue nelle urine.

Herpes dell'ano e del retto

La sua conseguenza è più spesso crepe nell'ano, ricorrenti con il virus dell'herpes. Inoltre, ci sono irritazioni delle emorroidi, forti dolori e prurito nello sfintere, sanguinamento durante i movimenti intestinali, flatulenza. Un problema comune con le lesioni rettali erpetiche è che ai pazienti viene spesso diagnosticata una ragade rettale senza diagnosticare l'herpes come causa della malattia.

Diagnosi di herpes genitale

Nella maggior parte dei casi, la diagnosi dell'herpes genitale viene eseguita visivamente dal medico durante l'esame. In questo studio, i genitali esterni, l'ano, i glutei e i fianchi sono esposti. Nelle donne, usando uno specchio speciale, una vagina può essere esaminata per le eruzioni cutanee sulle sue pareti.

In futuro, può essere prelevato uno striscio dall'uretra o dall'ano per il campionamento. A causa delle differenze fisiologiche, questa procedura negli uomini può essere piuttosto dolorosa e, entro poche ore dal campionamento, durante la minzione può verificarsi dolore.

Test più affidabili per determinare la presenza del virus dell'herpes nel corpo senza sintomi visibili sono:

  • Il saggio di immunosorbente enzimatico, in cui un paziente preleva un campione di sangue, e il titolo di IgG e IgM specifiche per il virus determina se il corpo lo conosce.
  • Reazione a catena della polimerasi, effettuata solo dal fluido prelevato dalle bolle durante le eruzioni cutanee.
  • Il metodo culturale È anche possibile esclusivamente durante una ricaduta con una forma atipica del decorso della malattia, quando non è sempre possibile stabilire la causa delle eruzioni cutanee.

Per la corretta diagnosi dell'herpes genitale, è estremamente importante prelevare campioni da un paziente contemporaneamente da diversi media: succo di prostata, mucosa vaginale e canale cervicale, sperma e urina. Nelle donne, è necessario tenere conto del fatto che il virus dell'herpes viene rilasciato attivamente all'inizio del ciclo mestruale.

In Occidente, vengono utilizzati diversi altri test per determinare la presenza del virus dell'herpes simplex nel sangue. Tra questi ci sono i metodi di Eliza e immunoblotting, analisi rapida di Pokit e Western Blot.

Trattamento dell'herpes genitale

Il trattamento dell'herpes genitale nella maggior parte dei casi consiste nell'alleviare i sintomi di una ricaduta della malattia. Per fare questo, utilizzare vari antidolorifici e droghe lenitive, pomate e creme speciali, fondi per mal di testa e calore durante la manifestazione di quest'ultimo.

La terapia soppressiva, che consiste nel sopprimere l'attività del virus nel corpo in qualsiasi momento, è abbastanza efficace oggi. Per fare questo, utilizzare speciali farmaci antivirali - Acyclovir, Panavir, Famvir, Valacyclovir - che non consentono al virus di moltiplicarsi nel corpo anche durante la ricaduta.

La terapia soppressiva continua, in cui il paziente usa farmaci antivirali, indipendentemente dal fatto che abbia una ricaduta o meno, ha guadagnato oggi una certa distribuzione. Secondo i risultati della ricerca, tale terapia può ridurre la frequenza, la forza e la durata delle recidive e, insieme ad altri mezzi di prevenzione, riduce anche il rischio di infezione di una persona sana da un portatore.

E anche nella fase del trattamento, è molto importante utilizzare farmaci immunomodulanti che aiutano il corpo a far fronte all'herpes da solo.

Cause di recidiva

La principale causa di recidiva dell'herpes genitale e la comparsa regolare dei suoi sintomi è un indebolimento del sistema immunitario. Le ragioni di questo indebolimento possono essere molto diverse, ma le più comuni sono:

  • diminuzione della quantità di vitamine nella dieta, soprattutto in inverno
  • stress o malattia somatica
  • immunoblockade artificiale per vari tipi di trattamento
  • la presenza di immunodeficienza
  • mestruazioni nelle donne
  • fumo, abuso di alcool
  • frequente surriscaldamento e ipotermia

Inoltre, ogni persona ha le sue ragioni individuali per l'indebolimento dell'immunità. Allergie, ad esempio, o malattie croniche.

Prognosi e possibili complicanze dell'herpes genitale

Di norma, la prognosi per l'herpes genitale è generalmente favorevole. Tuttavia, anche in pazienti adulti senza immunodeficienza, la malattia può in alcuni casi causare gravi complicazioni sotto forma di:

  • uretrite
  • prostatite
  • ragadi rettali ricorrenti
  • kolpitov.

In casi più rari, il cancro cervicale può svilupparsi a causa di frequenti ricadute dell'herpes genitale. Nei pazienti con immunodeficienza sono possibili danni al tessuto necrotico nell'area delle eruzioni cutanee e conservazione di cicatrici residue sulla pelle.

In generale, le più numerose conseguenze dell'infezione da herpes nei bambini. Cominciano a contrarre l'infezione già all'età di sei mesi e la loro malattia è ancora più pronunciata rispetto agli adulti. In questo caso, le conseguenze dell'infezione in un bambino possono essere:

  • encefalite da herpes e meningite, che in assenza di un trattamento urgente e intensivo possono portare a disabilità e persino alla morte del bambino
  • stomatite erpetica e gengivite
  • danno al fegato

Inoltre, con lo sviluppo dell'herpes nei bambini, a volte viene diagnosticata una violazione del cuore, che in futuro può persistere e svilupparsi in miocardite cronica.

Prevenzione dell'herpes genitale

La prevenzione dell'herpes genitale può essere quella di proteggere dalle infezioni virali e prevenire le ricadute.

Al fine di evitare l'infezione da herpes genitale, è necessario:

  • condurre una vita sessuale ordinata
  • se il partner sessuale ha una recidiva di herpes - non importa, sulle labbra o sui genitali - astenersi dal sesso
  • usa preservativi e miramistina
  • osservare rigorosamente le norme igieniche.

Se l'herpes genitale si è manifestato almeno una volta, puoi ridurre la frequenza e la forza delle recidive nei seguenti modi:

  • sostenere l'immunità con una buona alimentazione, uno stile di vita sano, vitamine
  • condurre una terapia soppressiva tra le recidive
  • curare rapidamente e diligentemente le lesioni e le malattie somatiche derivanti - influenza, tonsillite e altri
  • riducendo la quantità di alcol consumato e le sigarette fumate.

Il vaccino Herpevac è stato sviluppato e testato oggi negli Stati Uniti per proteggere le donne dalle infezioni da herpes genitale con sufficiente efficacia. Per gli uomini, non esiste un vaccino di questo tipo, in quanto non esiste un vaccino garantito per ridurre la frequenza delle recidive. Tuttavia, il vaccino bulgaro, noto fin dall'epoca sovietica, riduce la durata della ricaduta e la forza dei sintomi.

In generale, i mezzi più moderni per prevenire e curare l'herpes genitale possono ridurre significativamente il rischio di contrarlo e la forza delle sue manifestazioni. Tuttavia, è sempre meglio evitare la malattia piuttosto che curarla successivamente. Pertanto, l'ordine nella sfera sessuale e uno stile di vita sano sono sempre stati e saranno sempre i modi più affidabili per proteggere dall'herpes genitale.

Vedi anche:

Nel dettaglio sull'herpes genitale: vie di infezione, sintomi tipici, potenziale pericolo e metodi di trattamento

Herpes in un luogo intimo: dai sintomi al trattamento

Herpes vaginale: quanto è spaventoso e come essere?

вирусах герпеса Informazioni sui virus dell'herpes
лечение герпеса A proposito del trattamento dell'herpes